Manuale di psicologia


Manuale di psicologia

Paluzzi Silvestro

Prezzo web € 30,60

Prezzo € 36,00

Supporto Anno ISBN Prezzo web
Cartaceo 1999 978-88-401-7009-1 € 30,60

Il manuale presenta i principali temi della scienza psicologica, nella costante preoccupazione di evidenziare sia un corretto impianto epistemologico sia un'interessante riflessione critica nell'ottica del paradigma della complessità, e apporta un contributo al dibattito scientifico in corso, senza tralasciare risvolti applicativi degli argomenti trattati. L'opera si sviluppa in due parti: nella prima parte, "generale" vengono illustrate sia le condizioni che hanno consentito la nascita e lo sviluppo della psicologia scientifica moderna, sia le principali tematiche della scienza psicologica; nella seconda parte, "clinica", vengono passati in rassegna alcuni argomenti principali della psicologia clinica, quali il colloquio psicologico, la malattia mentale, i test come strumenti di valutazione della personalità. Infine si affronta il problema dell'evolversi dei rapporti tra scienza psicologica e Chiesa dal Concilio Vaticano II ad oggi e tra lo psicologo fedele laico e la missione della Chiesa nel mondo culturale e scientifico. Il manuale mette in evidenza l'importanza che assume l'epistemologia, la concezione del mondo dei valori dello psicologo, inteso come soggetto della conoscenza, nel guidare l'osservazione e la ricerca, contribuendo egli stesso a costruire l'identità della scienza psicologica e, più in generale, la realtà dell'uomo che egli descrive.

Dettagli supporto

Supporto

Cartaceo

Pagine

462

Dimensioni

17x24

ISBN

978-88-401-7009-1

Anno pubblicazione

1999

Ristampa - Anno

2 - 2008

Editore

Urbaniana University Press

Autori e Curatori

Silvestro Paluzzi, specializzato in Psicologia clinica e Psicoterapia presso l’Università “La Sapienza” di Roma, è professore dell’Istituto Superiore di Catechesi e Spiritualità Missionaria “Redemptoris Missio” e della Facoltà di Missiologia della Pontificia Università Urbaniana. È co-autore di numerose pubblicazioni nazionali e internazionali, nell’ambito cognitivista, relativamente alla ricerca sulla percezione visiva e uditiva, memoria, attenzione, pensiero e tecniche di analisi multivariata dei dati. In ambito clinico, diversificando negli anni gli interessi, si è occupato di psicodiagnosi computerizzata, metodica del colloquio, epistemologia della ricerca clinica, formazione degli operatori sanitari e pastorali, psicopatologia e vissuti religiosi. Da diversi anni esercita a Roma l’attività di psicoterapeuta individuale e di coppia, oltre a quella di consulenza e di formazione al clero diocesano e alle comunità religiose di diverse parti d’Italia. È Diacono Permanente della Diocesi di Roma dall’anno 2000.