Libertà del fedele e scelta della vocazione


Libertà del fedele e scelta della vocazione

La tutela giuridica del can. 219 C.I.C.

D'Auria Andrea

prefazione di: De Paolis Velasio

Prezzo web € 18,70

Prezzo € 22,00

Collana: Studia
Supporto Anno ISBN Prezzo web
Cartaceo 2012 978-88-401-4043-8 € 18,70

Nel quadro attuale della scienza canonica, il volume affronta il delicato tema del diritto del fedele a scegliere senza costrizioni la propria vocazione. Il principio si trova enunciato nel canone 219 del CIC. L'autore risale ai presupposti storici e culturali del canone ed esamina le sue applicazioni pratiche alla vita dei fedeli, dove la libertà di scelta della vocazione assume la dimensione della stabilità e dell’impegno definitivo.
La materia è trattata in modo esaustivo: si considerano la scelta della vita consacrata nella professione dei consigli evangelici, la vocazione al sacerdozio e quella alla vita matrimoniale. Particolare attenzione è dedicata alla tutela giuridica dello stato di vita dopo la sua assunzione definitiva.

Dettagli supporto

Supporto

Cartaceo

Pagine

238

Dimensioni

17x24

ISBN

978-88-401-4043-8

Anno pubblicazione

2012

Collane

Studia

Editore

Urbaniana University Press

Autori e Curatori

Andrea D'Auria è professore ordinario della Facoltà di diritto canonico della Pontificia Università Urbaniana, professore invitato presso il Pontificio Istituto Giovanni Paolo II per studi su Matrimonio e Famiglia nelle sezioni di Roma e Washington, nonché presso il Pontificio Istituto Teologico Internazionale di Trumau (Austria); giudice esterno presso il Tribunale d’Appello del Vicariato di Roma e consultore della Congregazione per l’Evangelizzazione dei Popoli.